CENTRO STUDI MARANGONI

GLI ATTI AMMINISTRATIVI COMUNALI DOPO IL NUOVO PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO


Il sempre persistente obiettivo di semplificare i rapporti fra Pubblica Amministrazione, cittadini ed imprese ha conosciuto un recentissimo sviluppo a seguito dell'approvazione della legge 7 agosto 2015, n. 124 (Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche)  pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n.187 del 13 agosto 2015 (entrata in vigore: 28 agosto 2015). Grazie alle previste deleghe in tema di Conferenza di servizi (art. 2), semplificazione ed accelerazione dei procedimenti amministrativi (art. 4), Scia (art. 5) e disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza (art. 7), si compirà un ulteriore passo in avanti nel processo di autocertificazione e semplificazione delle attività economiche. Tuttavia, la recente legge non contiene solo norme programmatiche, ma anche disposizioni immediatamente precettive in tema di nuovo istituto del silenzio assenso tra Pubbliche amministrazioni e gestori di Pubblici servizi (art. 3) e, soprattutto in materia di autotutela amministrativa (art. 6). Il seminario si propone di illustrare le indicate novità, inserendole nel più ampio discorso relativo all’elaborazione e redazione di atti e provvedimenti amministrativi, alla luce non solo della vigente e recente normativa in materia, ma anche dei dominanti indirizzi giurisprudenziali. Il seminario intende perseguire soprattutto finalità di carattere non strettamente teorico, attraverso indicazioni e suggerimenti pratici per la corretta redazione di atti amministrativi dal punto di vista della scrittura e della struttura. In particolare, verranno esaminate le principali criticità pratica in sede di elaborazione e redazione.  

SCARICA IL PDF DEL PROGRAMMA  Scarica il PDF del programma


Normativa di riferimento


LEGGE 7 agosto 2015, n. 124



Programma


PROGRAMMA
  1. Introduzione generale sulle novità introdotte dalla legge n. 124/2015.
  2. L'attività e la funzione amministrativa.
  3. Atti Politici e di alta amministrazione.
  4. I principi dell'attività amministrativa (Legalità; buon andamento; Imparzialità; Economicità; Efficacia; Trasparenza; Pubblicità; Motivazione; Proporzionalità).
  5. Atti amministrativi: struttura e caratteri;  atti e provvedimenti amministrativi.
  6. Efficacia del provvedimento (art. 21-bis, legge n. 241/1990 > Efficacia del provvedimento limitativo della sfera giuridica dei privati). Le deliberazioni "immediatamente eseguibili".
  7. L'esecutorietà dell'atto amministrativo (art. 21-ter).
  8. Efficacia ed esecutività del provvedimento (art. 21-quater). La rinnovata disciplina in tema di sospensione.
  9. L'autotutela: funzioni, caratteristiche, presupposti.
  10. La revoca (art. 21-quinquies).
  11. Il recesso dai contratti (art. 21-sexies).
  12. La nullità (art. 21-septies).
  13. L'annullabilità (art. 21-octies).
  14. L'annullamento d'ufficio (art. 21-nonies) > Le modificazioni introdotte dalla legge n. 124/2015:
  • Limitazione temporale e deroghe per "falsità";
  • L'annullamento in materia edilizia.
  • L'abrogazione dell'annullamento ex art. 1, comma 136°, legge n. 311/2004.
  • La nuova disciplina della S.C.I.A.:
  • l'obbligo di regolarizzazione in capo alla P.A.;
  • la tipizzazione degli atti della P.A. (i possibili interventi);
  • la soppressione sanzioni pecuniarie.
  1. La nuova disciplina del silenzio assenso tra le Amministrazioni pubbliche e tra
    le Amministrazioni pubbliche ed i gestori  di beni o servizi pubblici: gli stringenti termini di azione.
  2. Le deleghe legislative in tema di:
  • Conferenza di Servizi;
  • Norme per la semplificazione e l’accelerazione dei procedimenti amministrativi;
  • I nuovi modelli di "atti": -  S.C.I.A.; - Silenzio Assenso; - Autorizzazione espressa; - Autorizzazione preventiva.
  • Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza.
  1. La struttura dell'atto amministrativo: - il nomen juris; - il soggetto agente; - l'intestazione; - l'oggetto; - il contenuto; - la forma; - il preambolo; - la motivazione; - il dispositivo; - il luogo e la data; - la sottoscrizione; - gli allegati; - il rinvio ad altri atti; - la Direttiva sulla semplificazione del linguaggio delle Pubbliche amministrazioni.
  2. Provvedimenti tipici comunali.
  3. Altri provvedimenti di riesame: - la decadenza; - il mero ritiro; - la convalescenza degli atti amministrativi (rettifica, ratifica, sanatoria e convalida); la conservazione degli atti amministrativi (conversione, conferma propria ed impropria, consolidazione per innopugnabilità, l'acquiescenza).
 
 


Relatori


avv. Massimiliano Alesio - Segretario Generale in Comuni della Provincia di Cremona; collabora, in qualità di pubblicista, con le riviste “Il Nuovo diritto”, “Prime Note”, “Diritto&Giustizia” (Ed Giuffrè), “La Gazzetta degli Enti Locali”, "Comuni d'Italia, ed “Appalti&Contratti” (Ed. Maggioli), "TEME" (Tecnica e Metodologia Economale); svolge attività di collaborazione scientifica con l’EDK e la De Agostini Professionale ed attività di convegnista.

VAI A TUTTI GLI EVENTI  Vai a tutti gli eventi
 
CENTRO STUDI MARANGONI / P.IVA IT10327720156
info@centrostudimarangoni.it