CENTRO STUDI MARANGONI

IL DECRETO CORRETTIVO AL CODICE DEI CONTRATTI


Nella Gazzetta Ufficiale n.103 del 5-5-2017 - Suppl. Ordinario n. 22 è stato pubblicato il Decreto Correttivo al Codice dei contratti pubblici. Numerosissime le novità contenute negli oltre 130 articoli: dall'appalto integrato, al subappalto, alla qualificazione delle imprese e delle Stazioni appaltanti, agli affidamenti diretti sotto soglia. Proponiamo un seminario di due incontri per poter esaminare compiutamente tutte le principali novità legislative introdotte. Il seminario intende analizzare, con taglio eminentemente pratico ed operativo, senza trascurare le necessarie implicazioni teoriche, le principali novità apportate dal Decreto correttivo. Le novità sono numerose e talora profonde, in quanto, di fatto, si è in presenza di un’ampia rivisitazione dell’intero Codice, tenendo conto dell’elevato numero di modificazioni apportate. Al di là dei declamati intenti di semplificazione, risultano essere presenti anche “spinte contrastanti”, quali, ad esempio, quelle nel settore dei contratti sotto soglia. Infatti, a fronte di una liberalizzazione degli affidamenti diretti fino ad € 40.000,00, affrancati dall’obbligo dell’”adeguata motivazione”, si assiste ad una maggiore severità per quanto concerne l’aumento del numero minimo degli operatori economici, che occorre invitare nell'ambito delle procedure negoziate. Infine, non occorre trascurare le polemiche connesse al "depotenziamento dell'ANAC", palesato in varie disposizioni di modificazione, fra cui l'eliminazione del potere di "raccomandazione vincolante", originariamente previsto al comma 2°, dell'articolo 211.

SCARICA IL PDF DEL PROGRAMMA  Scarica il PDF del programma


Programma


PRIMA GIORNATA
 
1.       Il ritorno dell’appalto integrato
I progetti approvati entro il 19 aprile 2016. I casi di urgenza, di prevalenza dell’elemento tecnologico. I contratti di manutenzione ordinaria. I lavori relativi a beni culturali. I casi in cui già era consentito.
 
2.       Novità sul subappalto
Il tetto del 30% sulla prevalente. L’indicazione della terna di subappaltatori. Il divieto di ribasso sulla manodopera.
 
3.       Qualificazione delle imprese. Rating d’impresa e rating di legalità.
 
4.       Modifiche all’art. 80
Precisazioni sui soggetti da sottoporre a i controlli. Nuove cause di esclusione e venir meno di quella legata ai requisiti dei subappaltatori.
 
5.       Offerta economicamente più vantaggiosa
Il tetto massimo
 
6.       Affidamenti sotto i 40.000 euro
Verifica dei requisiti e criterio del prezzo più basso
 
7.       L’affidamento degli incarichi legali: le proposte dell’ANAC con le nuove linee guida
 


SECONDA GIORNATA
 
8.       Commissioni e albo dei commissari
La questione dei presidenti di commissione.
 
9.       Il soccorso istruttorio
La gratuità. I controlli a campione. L’esclusione automatica.
 
10.       La progettazione 
L’utilizzo del decreto parametri. Concorsi di progettazione.
 
11.   Le varianti.
 
12.   Le opere di urbanizzazione.
 
13.    Il sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti.
 
14.   I lavori di somma urgenza.
 
15.   Modifiche al sistema delle garanzie
Per gli affidamenti sottosoglia. Il sistema di calcolo.
 
16.   Modifiche al sistema degli incentivi per la P.A.
 


Relatori


Dott.ssa CLAUDIA BONIFANTI
Università Torino
 
Dott. MARCELLO FAVIERE
Estav Toscana
 
Avv. MARCO MARIANI
Studio Legale Mariani
 
Dott.ssa PAOLA REBAGLIATI
Comune di Genova
 
Dott. SANDOR DEL FABRO
Studio Legale Zoppolato
 
Avv. FABIO CACCO
Comune di Venezia

VAI A TUTTI GLI EVENTI  Vai a tutti gli eventi
DOCUMENTI CORRELATI

Sandor Del Fabro
Slide Decreto Correttivo prima parte
 
CENTRO STUDI MARANGONI / P.IVA IT10327720156
info@centrostudimarangoni.it