CENTRO STUDI MARANGONI

IL NUOVO CONTRATTO DI APPRENDISTATO


E' stato pubblicato sulla gazzetta Ufficiale n. 236 / 2011 il  D.Lgs  167 contenente il Testo Unico dell'apprendistato.Tale Decreto prevede tempi stretti (sei mesi) per l'emanzione di accordi collettivi e regolamenti regionali oltre a notevoli agevolazioni fiscali.Lo scopo dell'incontro sarà quello di verificarne le innovazioni e le conseguenze preatiche di tale strumento per i contratti conclusi dopo il 25 Ottobre 2011 (entrata in vigore del provvedimento),  nel caso di mancata emanazione dei sopra ricordati provvedimenti.Evento accreditato



Normativa di riferimento


Decreto Legislativo 167 / 2011
Testo Unico dell'Apprendistato



Programma



Il TESTO UNICO
di riforma dell’apprendistato

Il quadro di riferimento normativo:
Il D. Lgs 167/2011.
Legge n. 183/2010 (c.d. Collegato Lavoro).
La natura del contratto di apprendistato.
I nuovi limiti all’accesso al contratto,
diretta od indiretta.
Le tipologie di apprenditato:
Qualifica professionale
Contratto di mestiere
Alta formazione
La semplificazione delle regole.
forma scritta, patto di prova, piano formativo
individuale, divieto di cottimo, inquadramento fino a
due livelli inferiori a quello finale o pagamento della
retribuzione in percentuale, presenza di un “tutor
aziendale”, riconoscimento della qualifica
professionale da far valere all’interno o all’esterno
dell’azienda, registrazione della formazione,
possibilità di prolungare il periodo di formazione
a seguito di assenze involontarie come la malattia
o l’infortunio, divieto di recesso per le parti durante
il periodo formativo, divieto di licenziamento, durante
la formazione, se non per giusta causa o per
giustificato motivo.
Personalizzazione dei percorsi formativi.
Minori e “apprendistato per la qualifica”.
L’ apprendistato per i praticanti degli  studi professionali
I vantaggi per l’impresa.
Le agevolazioni fiscali previste dal DDL Stabilità
Il  finanziamento dei percorsi formativi
attraverso i fondi paritetici
Durata del contratto.
Le norme collettive e regolamentazione regionale:
L’applicazione diretta del T.U. in mancanza di
normativa specifica
Obblighi del datore di lavoro
I controlli dell’Ispettorato
Le sanzioni:
Diffida e gradualità delle sanzioni
Recesso dal contratto:
Modalità e “preavviso”


Relatori


Avv. Guglielmo Burragato
Studio Legale Ichino

Avv. Luisa Zambon
Studio Legale Sutti

VAI A TUTTI GLI EVENTI  Vai a tutti gli eventi
 
CENTRO STUDI MARANGONI / P.IVA IT10327720156
info@centrostudimarangoni.it