CENTRO STUDI MARANGONI

IL REGOLAMENTO AL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI


Il 27/04/2001 è stato pubblicato sulla GU il decreto legislativo 11/4/2011 n. 54 sulla "Sicurezza del giocattolo" che entrerà in vigore il 20/07/2011.Detta normativa introdurrà delle modifiche di notevole portata sull'attuale disciplina a partire dalla nuova definizione di "giocattolo" non più limitata dal prodotto con funzione ludica primaria, ma facendovi rientrare anche tutti quei prodotti la cui funzione ludica è secondaria o addirittura eventuale (per es.portachiavi con pupazzetto).Un ulteriore estensione di applicazione della normativa deriva dall'aver esteso anche alle aziende importatrici e distributrici dei giocattoli tutta una serie di obblighi e responsabilità che vengono a parificarli al produttore (obblighi  di dichiarazioni di conformità, di conservazione di documentazione e certificazione per la tracciabilità dei soggetti e dei lotti di prodotto).A detto settore saranno certamente applicabili, oltre alle normative sulla responsabilità da prodotto in sede civile ed il codice del consumo, anche normative penali inclusa l'applicabilità della 231/2001 e la responsabilità penale delle persone giuridiche,  sulla idoneità di modelli organizzativi adottati ad hoc da ogni singola azienda, ad eventuali responsabilità a soggetti titolari di eventuali deleghe di funzione.



Normativa di riferimento


D.P.R. n. 207 5 Ott. 2010
GU 10.12.2010



Programma


Prima giornata SERVIZI E FORNITURE
Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4
  • Uno sguardo di insieme: la disciplina regolamentare dell’intero ciclo realizzativo degli appalti di servizi e forniture.
  • Il responsabile unico del procedimento (RUP). competenze e responsabilità. Le competenze in materia di sicurezza sul lavoro: novità.
  • L’ambito di applicazione del Regolamento ed il rapporto con le norme regionali.
  • La fase di progettazione dell’appalto. Le nuove procedure ed adempimenti.
  • La fase di gara.  I nuovi adempimenti.
  • Il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. I nuovi criteri obbligatori previsti negli allegati al Regolamento. Implicazioni pratiche.
  • La Commissione giudicatrice; la ridefinizione del ruolo e delle competenze.
  • Le offerte anomale. Il nuovo ruolo del RUP nella gestione della fase di valutazione di congruità dell’offerta.
  • I controlli. Il DURC. Le novità del Regolamento.
  • Le comunicazioni alla AVCP per i contratti di importo inferiore a 150.000 euro (comunicato del 14.12.2010, su GU del 20.12.2010, n. 296). 

Seconda giornata SERVIZI E FORNITURE (segue)
Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4
  • La fase di esecuzione dell’appalto. La verifica della prestazione.
  • Il direttore dell’esecuzione: ruolo e competenze. Rapporti con il RUP.
  • La tutela dei lavoratori.
  • Le principali vicende esecutive e le patologie: varianti, sospensioni, penali, incrementi, il nuovo quinto d’obbligo.
  • La contabilità contrattuale. La “merlonizzazione” di servizi e forniture.
  • Collaudo ed attestazione di regolare esecuzione nei servizi.
  • Le procedure in economia. La definitiva procedimentalizzazione delle procedure in economica: la gara ufficiosa.  Il DURC nelle spese in economia.
  • Tracciabilità dei flussi finanziari (L. 136/2010, il DL 187/2010 conv. con L. 217 del 17.12.2010 e la Determinazione n. 8/2010 della AVCP). Il CUP ed il CIG.
  • La tracciabilità nei piccoli acquisti.  
  • Le nuove cause di nullità e di risoluzione contrattuale. Gli obblighi di verifica delle Stazioni Appaltanti. Le novità in materia di subappalto.
  • Le novità del D.Lgs. 53/2010 e del D.lgs. 104/2010. Dal diritto di accesso “accelerato” alla disciplina delle comunicazioni. Il Nuovo processo in materia di appalti pubblici: cenni.

 

 Terza giornata LAVORI PUBBLICI

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4
  • Il responsabile unico del procedimento (RUP), competenze e responsabilità.
  • Il quadro normativo di riferimento ed il rapporto con le leggi regionali.
  • La qualificazione dopo il regolamento: categorie e classifiche, avvalimento requisiti e SOA.
  • Gli artt. 73 e 74 di immediata applicazione.
  • Il contratto di avvalimento.
  • I requisiti di qualificazione delle ATI e dei consorzi.
  • I criteri di aggiudicazione.
  • Commissione giudicatrice: composizione e competenze. Limiti.
  • La progettazione interna ed esterna. L’affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria alla luce della Det. AVCP n. 5/2010.
  • La nuova procedura di affidamento per gli incarichi di progettazione fino a 20.000 euro e fino a 100.000 euro. 
  • La validazione dei progetti.
  • I sistemi di realizzazione dei lavori. I lavori in economia.
  • L’appalto integrato di progettazione e costruzione.
  • La fase di esecuzione dei lavori: le novità introdotte dal Regolamento. Consegna, sospensioni, varianti e subappalto.
  • I collaudi. Novità.

         


Relatori



Avv. MASSIMILIANO ALESIO

Comune di Trescore

Avv. MARCO MARIANII
Amministrativista

VAI A TUTTI GLI EVENTI  Vai a tutti gli eventi
 
CENTRO STUDI MARANGONI / P.IVA IT10327720156
info@centrostudimarangoni.it