CENTRO STUDI MARANGONI

PROCEDURE DI ACQUISTO DOPO LE RIFORME DEL GOVERNO RENZI


I seminari proposti hanno lo scopo di fornire un quadro complessivo aggiornato della normativa sugli appalti pubblici di beni e servizi. La giornata mira a focalizzare principalmente le novità in materia di semplificazione nella gestione delle gare introdotte dal DL 90/2014 (sanatoria dei vizi formali e omissioni ed irregolarità nelle dichiarazioni) e le  novità del DL 66/2014. La visione di insieme delle modifiche normative sarà arricchita dalla esposizione dei principali sviluppi giurisprudenziali nonché dalla discussione sui principali istituti innovativi introdotti dalla nuova Direttiva Comunitaria sugli appalti (24/2014/CE) e dalla evoluzione del relativo processo di recepimento. Gli argomenti oggetto dell’incontro saranno affrontati con taglio prevalentemente -    giuridico-amminsitrativo -    pratico -    partecipativo. L’esposizione orale sarà arricchita dalla proiezione di slides appositamente studiate per tutta la durata degli incontri. L’approccio utilizzato  offre sicuramente un punto di vista privilegiato per l’esame della procedura, degli atti e dei provvedimenti che la compongono, delle connessioni fra gli stessi e delle conseguenze in caso di patologie. Tutti gli argomenti e tutti gli istituti verranno affrontati partendo dal dato normativo più recente ed in vigore, dal Codice al  Regolamento attuativo, dalle norme regionali (se presenti) al Regolamento dell’ente. Su tale base, poi, si procederà ad arricchire le argomentazioni con la consolidata e  più recente giurisprudenza amministrativa e contabile nonché con le pronunce dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori servizi e forniture. Si procederà, infine, per gli argomenti più importanti, ad esaminare anche progetti di legge in corso di emanazione. Il taglio pratico sarà valorizzato dal fatto che tutti gli argomenti saranno affrontati non solo sulla scorta della ricostruzione teorica dei vari contenuti ma anche attraverso la illustrazione di casi reali, giurisprudenza, pareri dell’Autorità di vigilanza. QUESITI E CASI PRATICIL’esperienza sul campo dimostra che in questo settore l’apprendimento e l’interesse dell’aula vengono potenziati dalla trattazione di casi concreti che, oltre a fornire un possibile supporto ai partecipanti, rendono maggiormente e  più immediatamente comprensibile l’intero contesto di riferimento del seminario. Ampio spazio sarà quindi lasciato ai quesiti che, in base al clima ed alla loro complessità, saranno gestiti mediante risposte immediate o differite. Sarà possibile, altresì, concordare con la Amministrazione la formulazione di quesiti preventivi (o di casi pratici) da parte del personale partecipante, da inviare al relatore prima dell’avvio del corso in modo da poterne integrare la trattazione nel contesto del seminario. È previsto un test finale di apprendimento con correzione collettiva. MATERIALE DIDATTICOVerranno forniti ai partecipanti: -    testi normativi di riferimento (Codice e Regolamento in corso di attuazione); -    i testi integrali o in massima delle pronunce giurisprudenziali citate durante gli incontri; -    i testi integrali o in massima delle pronunce delle autorità; Verranno proiettate durante gli incontri slides esplicative di principali passaggi chiave degli argomenti trattati che, oltre ad essere proiettate in estratto durante gli incontri, costituiranno, nella loro versione estesa, un manuale pratico-operativo di immediato richiamo e semplice consultazione per l’attività di ufficio.



Normativa di riferimento


DL  66 e 90 / 2014
Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa



Programma


  • Panoramica normativa: le innovazioni introdotte dai Decreti Legge 34, dai DL 66 e 90 del 2014 e relative leggi di conversione e dal decreto cd. “Sblocca Italia”. Ambiti applicativi.
  • Il quadro generale di riferimento nel recepimento della direttiva CE 24/2014. come si profila il nuovo codice degli appalti. I principali aspetti innovativi della direttiva 24/2014.
  • La dematerializzazione del DURC e le recenti novità in tema di certificazione dei crediti.
  • L’aggregazione della domanda: i soggetti aggregatori. Punto della situazione degli obblighi di ricorso alle centrali di acquisto e responsabilità in caso di violazione.
  • Gli acquisti e gli appalti per i Comuni non capoluogo: punto della situazione e possibili sviluppi ed implicazioni organizzative e procedimentali. Adempimenti, obblighi e responsabilità negli acquisti aggregati: implicazioni organizzative.
  • La nuova spending review: dalla rinegoziazione dei contratti esistenti ai prezzi di riferimento ANAC. Aspetti procedurali, competenze e responsabilità in caso di violazione.
  • I nuovi rapporti tra stazione appaltante ed ANAC:
  • -     I nuovi obblighi di pubblicazione dei dati sugli appalti.
  • -     la trasmissione delle varianti; tipologie e procedura.
  • La nuova “seduta sanante”:
  • - La mancata presentazione di dichiarazioni essenziali. Fattispecie ed ampiezza della previsione
  • - integrazione e regolarizzazione,
  • - l’applicazione della sanzione ai concorrenti.
  • - lettura combinata con le cause tassative di esclusione di cui all’art. 46, comma 1bis
  • Gli acquisti sotto soglia: obbligo di ricorso al MEPA e facoltà di acquisizione autonoma per le varie tipologie di amministrazioni. Gli accorgimenti motivazionali e procedurali.
  • Appalti di lavori senza gara: limiti e facoltà nel Decreto "Sblocca Italia"




Relatori


Avv. FABIO CACCO
Comune di Venezia

Dott. MARCELLO FAVIERE

Estav Toscana

Dott.ssa PAOLA REBAGLIATI

Ance

Avv. MAURIZIO ZOPPOLATO

Studio Legale Milano

VAI A TUTTI GLI EVENTI  Vai a tutti gli eventi
 
CENTRO STUDI MARANGONI / P.IVA IT10327720156
info@centrostudimarangoni.it