CENTRO STUDI MARANGONI

IL RESPONSABILE CONTRATTI PUBBLICI (RUP): NORMATIVA ANTICORRUZIONE, DELLA TUTELA DELLA CONCORRENZA E DELLE CENTRALI DI COMMITTENZA.


Non vi è dubbio che l'intera disciplina in materia di contratti pubblici ha subito un rilevante e decisivo impatto di cambiamento a seguito dell'introduzione di numerose disposizioni della normativa anticorruzione (legge n. 190/2012). In particolare, ne risulta ampiamente modificata, se non per taluni aspetti stravolta, la figura ed il ruolo complessivo del RUP, quale Responsabile e soggetto operatore in materia di scelta del contraente. Infatti, occorre osservare che la tematica dell’anticorruzione conosce, quale primario e specifico “settore di intervento”, la contrattualistica pubblica, cioè le procedure di scelta del contraente, indette dalle Pubbliche amministrazioni e volte all’individuazione del miglior operatore economico. Ciò cambia radicalmente lo scenario di azione del RUP, attraverso la creazione di prescrizioni, imposte dai Piani anticorruzione, che incidono sulla concreta attività del medesimo. Il seminario intende esaminare tale mutamento indubbiamente rilevante e quasi "epocale", non trascurando le implicazioni, per la figura ed il ruolo del RUP, che derivano  anche dall'obbligatoria istituzione delle Centrali di committenza (per i Comuni non capoluogo di Provincia) e dalla normativa in tema di tutela della concorrenza.  



Programma


  1. Introduzione: l'Unità organizzativa, ai sensi dell'articolo 4 della legge n. 241/1990.
  2. Il Responsabile del procedimento: ruolo e nomina.
  3. I compiti del Responsabile del procedimento:
  • la valutazione delle condizioni di ammissibilità, dei requisiti di legittimazione e dei presupposti;
  • l'accertamento dei fatti;
  • la rettifica di dichiarazioni o istanze erronee o incomplete; le applicazione nella contrattualistica pubblica: - prima e dopo la tassatività delle cause di esclusione; - il "soccorso istruttorio a pagamento";
  • l'adozione del provvedimento finale: la "responsabilità procedimentale" quale responsabilità aggiuntiva.
  1. Il conflitto di interessi (art. 6-bis, legge n. 241/1990). L'incompatibilità diffusa.
  2. I profili assicurativi.
  3. Lo Sportello dei contratti pubblici: la fornitura di informazioni e di documentazione.
  4. Il RUP nei contratti pubblici: natura giuridica e ruolo.
  5. I compiti del RUP: la cura del corretto e razionale svolgimento delle procedure.
  6. L'apparente contrato in tema di poteri del RUP.
  7. Il RUP e la disciplina anticorruzione:
  • chiarimento;
  • le condotte pericolose e foriere di condotte corruttive;
  • Le possibile prescrizioni del Piano anticorruzione: - il previo avviso preinformativo; - le varianti in corso d'opera; - l'osservanza dei principi di proporzionalità ed adeguatezza, in tema di prescrizioni e requisiti aggiuntivi in sede di gara; - rinnovo e proroga dei contratti; - il "rinnovo convenzionale" e la "proroga tecnica"; - i protocolli di legalità ed i patti di integrità.
  1. L'abuso d'ufficio. La turbata libertà degli incanti e la turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.
  2. Il RUP e la disciplina in tema di concorrenza. Le figure sintomatiche di condotte anticoncorrenziali.
  3. Il RUP nelle centrali di committenza:
  • La disciplina attuale;
  • I modelli di interni (Centrale nell'ambito dell'Unione o mediante convenzione) ed esterni (Soggetto aggregatore e Provincia);
  • I "disallineamenti" segnalati dalla recente giurisprudenza.
 
 
 


Relatori


Relatore

Avv. Sandor Del Fabro

Collabora con lo Studio Legale Zoppolato&Associati di Milano, occupandosi principalmente di contrattualistica pubblica, con particolare attenzione al settore degli appalti e delle concessioni pubbliche, sia nella fase di selezione del contraente, sia in quella di esecuzione del contratto
 

VAI A TUTTI GLI EVENTI  Vai a tutti gli eventi
DOCUMENTI CORRELATI

Sandor Del Fabro
Slides
 
CENTRO STUDI MARANGONI / P.IVA IT10327720156
info@centrostudimarangoni.it